Qatar: stop al rapporto con 4 paesi arabi perché finanzia terrorismo



In questi ultimi giorni, al tg è stata data la notizia ufficiale che i rapporti con il Qatar ed altri quattro stati arabi sono cessati. Scopriamo nel dettaglio che cosa sta accadendo e come mai il paese dei prossimi mondiali di calcio è stato escluso dagli altri.

Il Qatar è accusato di finanziare il terrorismo

È ufficiale Bahrain, Arabia Saudita, Egitto ed Emirati Arabi hanno interrotto le relazioni diplomatiche con il loro paese vicino ovvero il Qatar. A quanto pare, le accuse rivolte dagli Emirati ed alleati contro quest’ultimo sono assai pesanti: difatti, questi sostengono che il Qatar aiuti con il proprio denaro i paesi per il terrorismo. Ma non è ancora tutto, poiché lo stesso paese è stato pure accusato di interferire negli affari interni del Banhair. Nel giro di poche ore, però, si sono aggiunti altri due paesi alle pesanti accuse: parliamo dello Yemen e delle Maldive. A quanto pare, l’azione congiunta di queste persone nasce soprattutto per delle contestazioni mosse nei confronti della televisione del Qatar, Al Jazeera, che inciterebbe ad azioni terroristiche e destabilizzerebbe le persone. Propio per questo, le trasmissioni sono state bloccate in questo paese.

Le conseguenze dello stop ai rapporti con gli altri paesi arabi

La prima conseguenza diretta che si è potuta vedere nell’arco di poche ore riguarda la sospensione degli spostamenti per via terra, mare ed aria. Difatti, dapprima è stata chiusa la dogana al confine tra Arabia e Qatar, isolando la capitale e la città più popolata del Qatar. Peraltro, si tratta anche dell’unico confine di terra con il Regno saudita, dunque si può dire che il territorio è stato completamente isolato. Ma non è tutto, poiché proprio oggi Riad ha dichiarato di annullare la licenza della compagnia aerea Qatar Airways: nel luglio 2016 la compagnia di volo aveva anche acquisito Meridiana per il 49% ed ora si ritrova pure con i voli e gli uffici sul suolo chiusi. Stando a quanto è stato riferito, i sigilli entreranno in vigore entro 48 ore e con la compagnia aerea non si potranno più raggiungere né Arabia Saudita, né Emirati Arabi, né Bahrein e neppure l’Egitto. Questa novità obbliga la compagnia di volo del Qatar a sorvolare l’Iran, visto che oramai lo spazio aereo saudita è stato chiuso.

Le conseguenze dal punto di vista bancario

Naturalmente, non si poteva fare a meno di pensare anche alle banche: la tensione, difatti, si vede anche nel mondo della finanza. In pratica, le banche degli altri paesi hanno interrotto le relazioni con il Qatar e, di conseguenza, sono state bloccate anche le transazioni con gli altri paesi, incluse pure le lettere di credito. Per quanto concerne la valuta, invece, possiamo dire che il riyal attualmente si trova in affanno per mantenere il cambio fisso di 3,64 sul dollaro.

Gli asset in Italia

Le ripercussioni, però, sono evidenti anche nel nostro paese: difatti, il Qatar ha molte partecipazioni importanti con il nostro paese. Un esempio importante è sicuramente visibile in Sardegna: difatti, il paese arabo ha investito parecchio in Costa Smeralda e peraltro è pure impegnato nella realizzazione dell’ospedale Mater Olbia e per il salvataggio e sviluppo di Meridiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *