Il Portogallo è sulla via della Grecia?



portogallo

A lungo si è parlato della Grecia come la nazione più debole dell’Europa, ma ora fortunatamente per lei, i problemi legati al famoso debito pubblico greco sembrano essere solamente un incubo lontano, almeno per quanto riguarda l’aspetto correlato al mercato.Quindi, se gli sguardi non sono più puntati verso la nazione culla della civiltà greca, c’è qualcun altro che è finito sotto la lente d’ingrandimento delle nazioni appartenenti all’UE e si tratta proprio del Portogallo.

Nonostante il Portogallo si sia distinto agli occhi degli europei per le doti calcistiche in occasione degli Europei di calcio 2016, in realtà il nazione desta grossi dubbi circa il mercato obbligazionario e le agenzie di rating. Difatti, la maggior parte delle agenzie di rating hanno definito il debito del Portogallo come “Sub-Investment Grade”, mentre che la sola agenzia DBRS ancora mantiene il suo giudizio su “Investment Grade”.

Proprio grazie a questo livello indicato dall’agenzia DBRS, la BCE è in grado di acquistare le obbligazioni portoghesi; in caso contrario, se il Portogallo si dovesse ritrovare a non avere più il supporto dato dall’agenzia, potrebbe pure perdere il suo più grande acquirente di debito ovvero la Banca Centrale Europea. La conseguenza diretta di questo mancato acquisto porterebbe senz’altro a tanti altri gravi conseguenze che potrebbero far sprofondare il Portogallo in una crisi davvero molto forte.

Insomma, questa circostanza potrebbe portare ad un grosso problema per il Portogallo supportato pure dalla recente opinione rilasciata dalla stessa agenzia: infatti, non molto tempo fa l’agenzia DBRS aveva criticato aspramente lo stato economico e finanziario della nazione. Nel complesso, quindi, ci si chiede se in realtà la stessa agenzia, poco conosciuta se confrontata con altre molto più note, non stia facendo di tutto per attirare un po’ l’attenzione su di essa, sfruttando sempre le circostanzi attuali del Portogallo.

Oltre a questa preoccupazione, va preso in considerazione pure il piano di salvataggio della Caixa General che condurrà con grande probabilità alla richiesta di una somma di denaro che poterà sicuramente ad un altro importante dibattito a Bruxelles, sotto l’attenta direzione di tutti gli altri stati europei.

agenzia-rating-dbrsAd ogni modo, al momento è possibile affermare con certezza che i livelli di rendimento non sono così spaventosi, quindi è pure possibile che il mercato riesca a sfruttare questa situazione per ottenerne dei vantaggi. Peraltro, la BCE potrebbe pure continuare a trovare una via per comprare le obbligazioni del Portogallo, nel caso in cui l’agenzia DBRS dovesse trasformare il suo  “Investment Grade” in “Sub-Investment Grade”.

Ora il prossimo giudizio di DBRS è atteso per il 21 ottobre 2016, giornata in cui potremmo capire come saranno le sorti del Portogallo nell’UE.  Nel frattempo, la pressione sul debito portoghese è forte ed il tasso del decennale segna un incremento massimo nelle ultime tre settimane, dal 2.919% al 3% circa!

Non resta che attendere ancora un po’ per capire realmente che cosa accadrà e se il Portogallo si ritroverà in una situazione peggiore o migliore di quella di ora.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *