I fondi comuni di investimento Azimut



azimut-fondi-investimenti

Dopo esserci occupati di un gran numero di prodotti di investimento, concentriamoci oggi su Azimut e i suoi fondi, cercando di scoprire insieme quali sono le particolarità di questa realtà italiana, la quale grazie ad un’attività condotta a livello internazionale, riesce ad offrire proposte adeguate ad ogni tipo di profilo di rischio, permettendo di acquisire asset tramite i quali ottenere un’interessante valorizzazione del proprio patrimonio.

In linea di principio, la gamma dei prodotti di investimento offerti da questa holding italiana si compone essenzialmente di fondi del nostro paese, ai quali si affiancano poi comparti lussemburghesi, come del resto delle opportunità di investimento alternativo grazie a cui è possibile diversificare la propria esposizione sui mercati, scegliendo per esempio tra SICAV, fondi comuni di investimento, hedge funds o anche polizze vita.

Per la nostra analisi, prendiamo subito in considerazione il prodotto che viene spesso preferito da coloro i quali decidono di sottoscrivere qualche prodotto proposto da Azimut cioè i fondi italiani: questi ultimi – proposti attraverso la divisione Azimut Capital Management SGR SpA – sono essenzialmente 13 e, dal punto di vista del loro ordinamento, hanno recepito in tutto e per tutte le norme della direttiva comunitaria 2009/65/CE.

I fondi italiani sono quindi i seguenti:

  • Azimut Reddito USA
  • Azimut Trend Europa
  • Azimut Scudo
  • Azimut Strategic Trend
  • Azimut Dinamico
  • Azimut Trend Tassi
  • Azimut Solidity
  • Azimut Trend America
  • Azimut Trend Pacifico
  • Azimut Trend Italia
  • F1 Absolute
  • Azimut Trend
  • Formula Target 2017

I risparmiatori possono sottoscriverli aderendo tramite versamenti PIC, investendo un importo minimo di 1’500 euro, al quale devono poi seguire pagamenti con un ammontare minimo pari ad almeno 500 euro.

Per quanto riguarda invece le proposte estere di Azimut, non possiamo fare a meno di citare gli 80 comparti lussemburghesi (amministrati in questo caso attraverso AZ Fund Management SA), tutti ovviamente di ordinamento lussemburghese in ottemperanza alla direttiva comuinvestimenti-fondi-azimutnitaria 2009/65/CE, e raggruppati all’interno di AZ Fund 1: la sottoscrizione avviene alle medesime condizioni finanziarie previste per i fondi italiani.

Coloro i quali vogliano invece puntare su qualche altro prodotto per diversificare ulteriormente i rischi e i propri asset, possono quindi trovare tra le proposte di Azimut delle soluzioni di investimento di natura alternativa, contraddistinte generalmente da una ricerca di rendimenti che non siano direttamente in relazione con le performance di mercato, per stabilizzare in questo senso i propri redditi evitando la volatilità delle borse.

Queste ultime opzioni sono perfette per non puntare sui soliti strumenti di investimento in un’epoca in cui i determinati prodotti – quali per esempio i titoli di stato – presentano dei tassi di interesse negativi, un aspetto di cui bisogna tenere conto dal momento in cui si cerchi un prodotto “difensivo” con il quale completare la propria strategia di valorizzazione del patrimonio, ottenendo – per quanto minimi – dei rendimenti positivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *