Dazio al 100% sulle importazioni negli USA dall’Europa



In questi giorni, in televisione, non si fa altro che parlare della novità del governo Trump: praticamente, il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America sta pensando di attivarsi con dei dazi al 100% per l’importazione di prodotti provenienti dall’Europa.

Tra i vari prodotti europei che sarebbero toccati da questi dazi vi sono pure due aziende italiane: stiamo parlando della Vespa e della Piaggio che durante l’ultimo mese ha registrato una salita del 20% dei titoli. Ad ogni modo, non si tratta di una notizia fresca: difatti, lo stesso “The Wall Street Journal” aveva affermato che questa dei dazi non è una novità e questo “recente” braccio di ferro in realtà è qualcosa che già si era manifestato da circa dieci anni.

Le autorità USA, difatti, da tempo cercavano di ottenere dei benefici per l’esportazione delle loro carni con ormoni e, essendo che in Europa non si è interessati a questo tipo di commercio, l’America allora ha fatto leva proprio su queste nuove misure (quasi come ritorsione). Naturalmente, il provvedimento di Donald Trump andrebbe a colpire tutti i prodotti iconici presenti negli Stati Uniti d’America: non parliamo solamente della Vespa, ma anche del famoso formaggio francese Roquefort e l’acqua francese Perrier.

Già durante lo scorso febbraio, presso gli uffici del ministero del Commercio Americano, vi era stato un public hearing, in cui avevano preso parte il rappresentate del gruppo Piaggio – per l’appunto il gruppo a cui fa capo Vespa, ma anche Moto Guzzi ed Aprilia), Ducati, KTM, Bwm, Husqvarna ed il ceo dell’AMA (American Motociclyst Association).

Durante quest’incontro, difatti, si è parlato proprio delle possibili conseguenza che si sarebbero potute verificare su queste aziende, ma anche sul numero di posti di lavoro in loco e dell’economia USA. Attualmente, il gruppo Piaggio ricopre una percentuale poco inferiore del 5% del fatturato in questo continente ed ha una cifra  di mezzi esportati sotto i 500 cc inferiore.

Durante lo scorso anno la Piaggio è riuscita a portare il suo fatturato ad una piccola crescita: difatti, si è passata ad un +1,4% con 1,31 miliardi di euro. Ad ogni modo, anche gli analisti di Mediobanca hanno rimarcato che già più volte sono circolate queste voci; anche Banca Akros ha detto che finché non diventerà ufficiale la notizia, bisogna essere cauti. Insomma, non resta che attendere le prossime mosse del presidente degli Stati Uniti D’America Donald Trump e capire come evolverà la situazione e se potranno esserci delle serie conseguenze per tutti i paesi europei  che commerciano con gli USA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *