Il valore del bitcoin



 

Il bitcoin è una moneta digitale, che non corrisponde ad un valore reale ma il suo valore è determinato dalla domanda e dall’offerta di mercato.

Conversione in euro

Si possono utilizzare normali tabelle di conversione per verificare il valore in euro di un bitcoin.
Questo cambia a seconda del suo andamento sul mercato e quindi in base ai prezzi di vendita del momento esposti sui grafici Bitcoin di tutte le varie piazze di borse e mercato (detti Bitcoin Exchange).

La quotazione in borsa

La quotazione in borsa si può quindi vedere consultando grafici usd/btc (che sono le abbreviazioni di dollaro americano e bitcoin) o eur/btc (euro/bitcin).
In questo modo si può controllare il valore cash del bitocoin in ogni momento, per chi vuole comprare bitcoin e investire in questa cripto moneta.

A differenza delle valute classiche tradizionali, il bitcoin non ha un ente centrale che emette moneta bensì utilizza un database che è distribuito tra i nodi della rete dove si tiene traccia delle transazioni effettuate, e per gestire i suoi vari aspetti funzionali, come produrre nuova moneta e attribuire ai bitcoin una proprietà, sfrutta la crittografia.

La piattaforma Ethereum

La struttura di questa rete è del tipo peer-to-peer e assieme alla mancanza di un ente centrale di rifermento per la cripto valuta fa si che sia impossibile per qualunque autorità, sia governativa o no, effettuare all’occorrenza il blocco dei trasferimenti di valuta, o sequestrare bitcoin o fermare la svalutazione dovuta all’immissione di nuova moneta senza avere le relative chiavi.

Si chiama Ethereum ed è una piattaforma Web 3.0 dove si effettuano i contatti peer-to-peer e contratti intelligenti (detti smart contracts) usati anche per la criptovaluta, e il linguaggio di programmazione è di tipo Turing-completo.
Per poter navigare su questa rete, i contratti Ethereum “pagano” il suo utilizzo tramite una unità di conto, l’Ether, che funge da criptovaluta e da una sorta di “carburante”.

La valuta digitale Ripple

Ripple (simbolo $XRP) è un’altra valuta digitale che è stata messa in circolazione nel 2013 e ha come scopo abbassare il costo che di solito gli enti terzi (come Banche, Paypal, ecc.) chiedono per ogni transazione effettuata.

Come Bitcoin, anche Ripple è open-source, e permette di effettuare transazioni peer-to-peer tramite Internet.

Questa non è solamente una moneta virtuale come il bitcoin però, ma è una rete di transazioni nella quale si trova anche la valuta virtuale Ripple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *